Come convertire un ebook con Calibre

Come convertire un ebook con Calibre

I formati con cui si può costruire un ebook sono tanti. Troppi. Prima o poi, quindi, vi capiterà di trovarvene in mano uno che il vostro lettore non gradisce. Che fare, allora? È arrivato il momento di imparare a convertirli.

Per fortuna, Calibre è in grado di farlo, in modo semplice ma assai efficace.

Partendo da AZW, AZW3, AZW4, CBZ, CBR, CBC, CHM, DJVU, DOCX, EPUB, FB2, HTML, HTMLZ, LIT, LRF, MOBI, ODT, PDF, PRC, PDB, PML, RB, RTF, SNB, TCR, TXT, TXTZ, potete arrivare a AZW3, EPUB, DOCX, FB2, HTMLZ, OEB, LIT, LRF, MOBI, PDB, PMLZ, RB, PDF, RTF, SNB, TCR, TXT, TXTZ, ZIP.

Potete richiedere la conversione tramite appositi pulsanti, tasti speciali o scelte a menu sull’interfaccia grafica del programma, oppure attraverso la linea comandi del sistema operativo.

Il modo più semplice è selezionare uno o più libri e premere il pulsante di conversione che trovate in alto.

Calibre - Converti pulsanteAppare un pannello con tanti parametri.

Calibre Convert MetadatiIn alto, ci sono due voci: “Formato di input” e “Formato di output”. La prima riporta il formato del libro da convertire e non è modificabile. Basta selezionare il formato desiderato in uscita, schiacciare il tasto OK in fondo alla finestra, e la conversione inizia.

Nella maggior parte dei casi questa è l’unica azione necessaria. Al termine, il libro sarà disponibile in due formati. Nell’esempio, EPUB e MOBI.

libro convertitoNello stesso modo è possibile convertire da MOBI a EPUB e così via, a seconda delle necessità.

Il creatore del programma ha pubblicato una lista che elenca, da sinistra a destra, i formati in ordine di facilità di conversione: LIT, MOBI, AZW, EPUB, AZW3, FB2, DOCX, HTML, PRC, ODT, RTF, PDB, TXT, PDF.

Nella mia esperienza l’unico che può creare problemi è il PDF, specie se impaginato in modo particolare.

In alcuni casi, però, il libro convertito non soddisfa le attese. Di solito, la ragione è un file di partenza di scarsa qualità. La soluzione più efficace consiste nel migliorare il libro sorgente per poi ripetere la conversione.

Se però il file di partenza è in un formato non modificabile, è meglio convertirlo in un formato intermedio di tipo editabile (EPUB per i più esperti, RTF per i meno smanettoni). Una volta sistemato il file ottenuto, lo si converte nel formato finale. In questo modo si risolve almeno l’ottanta per cento dei possibili imprevisti.

Se ancora non è sufficiente… eh, qui serve lo spirito nerd. Pronti?

nerd photo
Photo by NM3792

(Se non lo siete, saltate alla fine del post per un utile consiglio.)

Dunque. Il pannello di conversione è suddiviso in gruppi di opzioni.

Metadati

Calibre Convert MetadatiIl bravo gestore dovrebbe avere già sistemato i metadati quando ha inserito il libro nella biblioteca. Se per caso non l’avesse fatto, o volesse cambiare qualcosa, lo può fare proprio da qui, tramite questo pannello.

Visualizzazione

Calibre Convert VisualizzazioneQuesto pannello contiene tanti parametri un po’ ostici. Se ci si mette mano, è necessario verificare con cura che il file prodotto soddisfi la qualità attesa. Fare danni, infatti, è fin troppo facile.

Per fortuna, Calibre fornisce un aiuto. Se si vuole la descrizione di un’opzione, basta spostare il puntatore del mouse sulla voce interessata. Se non è sufficiente, sul sito del programma si trova il manuale completo. Se ancora non dovesse bastare, è possibile porre delle domande a uno dei forum di supporto.

In altri casi, Calibre offre delle procedure guidate per impostare il miglior parametro, riconoscibili dal pulsante con la bacchetta magica.

È possibile scegliere di rimuovere gli spazi tra le righe o viceversa. Inoltre, sono a disposizione semplici trasformazioni per migliorare o semplificare la punteggiatura, oppure per codificare in ASCII i caratteri unicode. È pure possibile inserire direttamente istruzioni di formattazione in CSS.

Insomma, ci si può sbizzarrire.

Elaborazione euristica

Calibre Convert Elaborazione EuristicaSe abilitata, Calibre analizzerà i libri presenti alla ricerca di modelli comuni. Di norma è attiva (e un motivo ci sarà). Nella figura potete vedere alcune delle azioni che il programma cercherebbe di compiere.

Vale sempre il consiglio di partenza: prima sistemare il libro originale, e poi fare una conversione semplice.

Imposta pagina

Calibre Convert Imposta paginaConsente di creare un ebook per un modello specifico di lettore. Solo a me sembra un’idea un po’ balzana?

Rilevamento della struttura

Calibre Convert Rileva StrutturaQuesta sezione è invece molto importante. Calibre usa un’espressione secondo la sintassi XPath per identificare i capitoli. Se non mangiate XPath a colazione, potete sfruttare la procedura guidata per crearne una ad hoc che soddisfi il vostro palato.

È possibile anche decidere cosa fare alla fine di un capitolo (di norma viene inserito un salto pagina), inserire interruzioni di pagina in punti diversi, oppure fissare il punto dal quale iniziare a leggere il libro prodotto.

Inoltre, Calibre cerca di rimuovere i falsi margini, quelle istruzioni che impostano la larghezza per ogni paragrafo. Questa opzione andrebbe disabilitata solo in caso di necessità.

Infine, è possibile inserire i metadati nella prima pagina del libro.

Indice

Calibre Convert IndiceIn questo pannello è possibile forzare l’uso dell’indice generato automaticamente. Di solito, è preferibile mantenere quello presente nel libro originale. Se non c’è, viene creato.

Nel caso si voglia guidare il processo, è possibile inserire l’espressione XPath per identificare i vari livelli (magari guidati delle numerose “bacchette magiche”).

Cerca e sostituisci

Calibre Convert Cerca e SostituisciOvvero, cercare e sostituire sotto steroidi. Il motore è alimentato dalle espressioni regolari, incubo per i novellini e arma micidiale per i più esperti. Consente di inserire più istruzioni di ricerca e sostituzione, che saranno applicate secondo l’ordine imposto.

Output MOBI

Calibre Convert Output mobiQuesto pannello è riservato alla conversione in MOBI.

Lasciatelo perdere e seguite una regoletta semplice semplice: se non avete particolari esigenze non gestite dal formato, allora convertite in MOBI con i parametri di default. Altrimenti, convertite in AZW3.

Semplificatevi la vita, la potenza non è tutto.

Debug

Calibre Convert DebugSe proprio morite dalla voglia, potete specificare una directory in cui Calibre vi racconterà passo passo la conversione. Giusto per casi molto speciali e/o maniaci del controllo.

La riga comandi, nostra alleata

Per chiudere, è possibile creare un file batch sul desktop chiamandolo 2mobi.bat. Basta copiarvi il testo che segue, sostituendo <<PercorsoInstallazioneCalibre>> con il percorso utilizzato durante l’installazione di Calibre:

<<PercorsoInstallazioneCalibre>>\ebook-convert.exe” %1 out.mobi”

Quando trascino un documento sull’icona del file batch, quest’ultimo inizia la conversione producendo un ebook di nome out.mobi. È possibile creare ebook in formati diversi semplicemente cambiando l’estensione del file d’uscita. Ad esempio, se modifico l’estensione in .RTF, posso convertire un testo PDF in un documento gestibile con Notepad, OpenOffice o Microsoft Word.

È possibile utilizzare anche le opzioni descritte nella sezione avanzata di questo post. Ad esempio, ogni volta che incontra un paragrafo con stile h1 o h2, il seguente comando identifica un nuovo capitolo:

<<PercorsoInstallazioneCalibre>>\ebook-convert.exe” %1 out.mobi –chapter “//*[name()=’h1′ or name()=’h2′]”

kindle photo
Photo by Ryan Smith Photography

Buone conversioni a tutti.


Il non manuale di Calibre (e due parole sugli ebook)

Gli articoli in cui racconto come lo uso, lo personalizzo e ci gioco, sono stabilmente tra i più letti e ricercati. Non essendo un mostro di SEO, tema che tralascio fin troppo, non posso dire che è frutto di alchimie social.

Magari, invece, tali consigli evidenziano la necessità di capire meglio Calibre, per cui un testo può trovare un suo spazio e avere un senso.

Eccovi quindi tutti gli articoli raccolti in un ebook che, prometto, terrò aggiornato con i nuovi post sul tema (rimanete iscritti alla newsletter, quindi).

Il non manuale di Calibre (e due parole sugli ebook)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.