Come modificare un ebook con l’editor di Calibre

Come modificare un ebook con l’editor di Calibre

Pochi lo sanno, ma Calibre include anche un editor per modificare i libri conservati in formato EPUB e AZW3. Lo strumento permette di accedere al contenuto del libro (componenti HTML, CSS, immagini…) e di editarli tenendo d’occhio l’esito finale tramite un’anteprima.

Per lanciare l’editor è sufficiente fare click sul pulsante Modifica Libro oppure, con il tasto destro del mouse, sul testo da modificare e scegliere la voce Modifica Ebook.

 

Appena aperto, il libro ci appare esploso nelle sue parti. Sulla sinistra compare infatti una lista delle varie componenti dell’opera (testo, stile, immagini, font…). Basta fare doppio click su uno di questi e si passa alla modalità di editing. Fatte le modifiche desiderate, ricordiamoci di salvare il libro tramite il pulsante Salva oppure dal menu File → Salva.

Una funzione molto utile è il Punto di controllo, uno stato a cui ritornare se le lunghe e complicate modifiche apportate non ci hanno portato a un risultato soddisfacente. Per crearlo, si usa il menu Modifica-> Crea un punto di controllo. I punti di ripristino vengono anche creati quando vengono lanciati comandi quali la ricerca e sostituzione globale. A differenza del normale Annulla/Redo, il punto di controllo si applica a cambiamenti sparsi su più file all’interno del libro.

Modificare un libro è semplice come editare un documento e non c’è miglior modo per imparare che provandoci.

Inoltre, Calibre vi mette a disposizione alcuni strumenti utili a svolgere compiti particolari o a controllare cosa state combinando.

Il Navigatore File fornisce una vista dei contenuti del libro, divisi per categoria. Per modificarli, basta un doppio click. Si possono modificare solo i testi HTML, CSS e le immagini. L’ordine dei file di testo è lo stesso che sarà utilizzato in visualizzazione, mentre per le altre categorie di file vale l’ordine alfabetico.

Alcuni file sono speciali: la copertina del libro, l’indice dei contenuti, i metadati. Per questi sono possibili azioni aggiuntive, quali selezionare l’immagine che sarà la copertina dell’ebook.

È possibile inoltre cambiare nome ai file. Calibre aggiorna automaticamente tutti i link e le referenze al documento all’interno del libro. È possibile anche rinominare una serie di file, ad esempio per stabilire una convenzione tipo capitolo-1, capitolo-2…

Basta selezionare tutti i file interessati, scegliere Bulk rename, fornire la parte fissa del nome (capitolo-) e da quale numero partire. Un OK e il gioco è fatto! La stessa operazione si può fare anche per cambiare l’estensione del file (attenzione a non fare pasticci, però).

È facile anche unire dei file, basta che siano dello stesso tipo (HTML o CSS). Tenete presente, però, che un file molto grosso potrebbe dare problemi a alcuni lettori.

Se invece vogliamo cambiare l’ordine di visualizzazione dei documenti di testo (HTML), basta trascinarli nella posizione desiderata.

In modo altrettanto intuitivo è possibile cancellare, esportare o importare dei file. Per aggiungere un nuovo elemento (immagine, font, documento…) è sufficiente selezionare File-> Nuovo File. Se invece vogliamo rimpiazzare un documento, magari la nuova versione del primo capitolo del libro, basta cliccare il file con il tasto destro del mouse e scegliere Sostituisci con file. Non preoccupiamoci se il nuovo file ha un diverso nome. Calibre aggiornerà tutti i collegamenti appena confermiamo la sostituzione.

Il testo viene visualizzato seguendo le regole definite nei fogli di stile (CSS). È comodo selezionare più file che devono seguire le stesse regole è collegare il corretto file CSS (tasto destro, Collega fogli di stile…).

L’editor di Calibre include anche una funzione di cerca e sostituisci in grado di lavorare su tutti file contenuti nel libro attraverso ricerche semplici oppure tramite espressioni regolari. Possiamo salvare le ricerche effettuate e richiamarle all’occorrenza.

L’editor mette a disposizione anche una vasta serie di strumenti per compiere le attività tipiche di costruzione di un ebook. Li trovate alla voce Strumenti.Il primo e più importante, governa la gestione dell’indice del libro.

Parecchio utile è anche il comando per comprimere le immagini senza perdere qualità. Come la rimozione delle regole CSS non utilizzate, un libro più leggero e meno “complicato” risulta più facile da caricare da parte del lettore ebook.

Infine, non dimentichiamoci di controllare la presenza di eventuali errori. Tramite Strumenti->Check Book possiamo ottenere la lista dei problemi presenti e ottenere un aiuto su come risolvere il guaio.

Per gli sfaticati, è possibile migliorare il testo tramite il comando Correggi HTML in tutti i file. Calibre convertirà i file HTML in XML tramite un algoritmo ormai standard. Attenzione che a volte il risultato non è quello che avremmo voluto avere. In generale, meglio fare un controllo degli errori e sistemarli uno per uno.

Spero di avervi incuriosito. L’editor di Calibre include tantissime altre funzioni interessanti descritte nell’apposito manuale: https://manual.calibre-ebook.com/edit.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *