Recensione in un tweet: All the way

Recensione in un tweet: All the way

Descrizione:

Cranston interpreta Lyndon B. Johnson negli undici mesi immediatamente successivi all’assassinio del Presidente John F. Kennedy. Il film biografico segue così l’insediamento di Johnson, allora vicepresidente, le lotte per i diritti civili fino all’approvazione nel 1964 del Civil Rights Act e la campagna elettorale al termine della quale verrà eletto ufficialmente.

Il poster:

Le citazioni:

In quel terribile momento, mi chiedo se sono già morto o sepolto vivo.

Sorgerà il sole, spunteranno i coltelli, e tutti questi volti sorridenti mi fisseranno, in attesa di quel primo momento di debolezza… e poi mi sventreranno come un cervo.

Il trailer (in lingua originale):

La valutazione in un tweet:

Ricostruzione di un uomo del Sud che si confronta con la sua terra. Rilettura adatta a oggi - Recensione #film All the way Condividi il Tweet

La scheda IMDB:

All the Way (2016)
All the Way poster Rating: 7.3/10 (12,681 votes)
Director: Jay Roach
Writer: Robert Schenkkan (screenplay), Robert Schenkkan (play)
Stars: Bryan Cranston, Anthony Mackie, Melissa Leo, Frank Langella
Runtime: 132 min
Rated: TV-14
Genre: Biography, Drama, History
Released: 21 May 2016
Plot: November 22, 1963. President John F. Kennedy has just been assassinated and Vice President Lyndon Johnson is now President. One of his first acts as President is to reaffirm the US government's intention to pass the Civil Rights Act. This Act was drafted while JFK was in office and gives people of all races the same rights, including voting rights, access to education and access to public facilities. However, he faces strong opposition to the bill, especially from within his own party. He will have to use all his political will and cunning to get it through.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.