Instapaper, semplificare per leggere con maggior attenzione

Instapaper, semplificare per leggere con maggior attenzione

Leggere brani lunghi su Internet, che sia da pc, tablet o smartphone, è un’esperienza faticosa e poco divertente. Popup, banner, immagini acchiappaclic, riquadri e orpelli vari richiamano l’occhio da tutte le parti, distraendoci. Il risultato è che spesso saltiamo da un titolo all’altro senza prestare la necessaria attenzione all’articolo per cui eravamo andati sulla pagina.

Un’ottima soluzione per restituire alla lettura il giusto spazio si chiama Instapaper.

Il funzionamento è molto semplice: si schiaccia un bottone e il contenuto principale viene estratto e salvato in una lista personalizzata. Se lo si vuole rileggere, e magari si desidera anche conoscere l’indirizzo originale della pagina, basta andare sul sito Instapaper o aprire l’app relativa.

Instapaper AppleL’utilizzo si basa su un bookmarklet, ossia un segnalibro che non punta una determinata pagina, ma attiva un’azione particolare. Ne esistono per cercare il significato della parola evidenziata, per avere la traduzione da inglese a italiano… È sufficiente metterli sulla barra dei preferiti e si potrà “consumare” qualunque sito in modo più efficace.

Quindi: una volta iscritti a Instapaper (è gratuito) e trascinato il bookmarklet sulla barra dei preferiti, Instapaper estrarrà il contenuto dell’articolo ogni volta che cliccheremo sul segnalibro, salvandolo in uno spazio riservato.

instapaper_laptop

È semplice, al limite del banale, ma di un’efficacia tanto provata che è stato integrato in oltre 140 applicazioni. Qui trovate l’elenco completo.

Instapaper può convertire gli articoli in formato MOBI (adatto per i lettori Amazon Kindle) o EPUB (altri reader).

Se siete possessori di un Kindle, potete anche fornire a Instapaper l’indirizzo email del dispositivo. Questo vi consentirà, volendo, di ricevere in automatico tutti gli articoli che non avete letto, impostando una frequenza e un orario di spedizione. Personalmente, ho impostato l’invio per le otto del mattino.

Il vostro spazio Instapaper può ricevere anche delle email. Per esempio, potete decidere di usarlo per le mailing list. Se vi abbonate usando il vostro indirizzo Instapaper (lo trovate qui), avrete finito di ricevere mille messaggi in mille momenti diversi della giornata. Instapaper li raccoglierà tutti, ne estrarrà i contenuti “puliti” e ve li invierà all’ora che avete scelto.

Kindle screenshot

Marco Arment, capo sviluppatore di Tumbrl dal 2006 al 2010 e creatore di Instapaper nel 2008 (ne ha poi ceduto il controllo nel 2013), definisce questo modo di valorizzare i contenuti delle pagine web “attentive reading”. Secondo lui, meno funzioni ha un dispositivo e più è adatto alla lettura (pensate, la schermata del Kindle non mostra nemmeno l’orologio).

Per quanto mi riguarda, trovo Instapaper un attrezzo indispensabile per sopravvivere all’information overload.

AGGIORNAMENTO 24 agosto 2016: Instapaper è stata acquistata da Pinterest. Per il momento, nulla cambia.

AGGIORNAMENTO 2 novembre 2016: Instapaper ha reso disponibile gratuitamente a tutti gli utenti le funzionalità premium:

  • Full-text search for all articles
  • Unlimited Notes
  • Text-to-speech playlists
  • Unlimited speed reading
  • “Send to Kindle” via bookmarklet and mobile apps
  • Kindle Digests of up to 50 articles
  • An ad-free Instapaper website

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.