Per un pugno di film: L’ufficiale e la spia, Red Sea Diving Resort, Salyut 7 – La storia di un’impresa

Per un pugno di film: L’ufficiale e la spia, Red Sea Diving Resort, Salyut 7 – La storia di un’impresa

Tre storie vere per affrontare questo periodo complicato.
Film consigliati per passare un po’ di tempo e imaprare dal passato, accettando alcune forzature, soprattutto quando l’orgoglio nazionale non riesce a resistere.


L’ufficiale e la spia

Vincitore del Leone D’ Argento – Gran Premio Della Giuria alla 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, di Roman Polanski con Jean Dujardin e Louis Garrel ed Emmanuelle Seigner.

Il 5 gennaio 1895, il Capitano Alfred Dreyfus, promettente ufficiale, viene degradato e condannato all’ergastolo all’Isola del Diavolo con l’accusa di spionaggio per conto della Germania. Fra i testimoni di questa umiliazione c’è Georges Picquart, che viene promosso a capo della Sezione di statistica, la stessa unità del controspionaggio militare che aveva montato le accuse contro Dreyfus. Ma quando Picquart scopre che tipo di segreti stavano per essere consegnati ai tedeschi, viene trascinato in una pericolosa spirale di inganni e corruzione che metteranno a rischio non solo il suo onore ma la sua vita.

La citazione:

Generale Georges-Gabriel de Pellieux- Non voglio avere un altro affare Dreyfus.

Tenente Colonnello Marie-Georges Picquart- Non è un altro affare Dreyfus, generale. E’ lo stesso.

Il trailer:

La valutazione in un tweet:

Una Francia grigia e cupa, più preoccupata del buon nome che dei valori alla base della propria vita. Ricostruzione attenta che non cede al sensazionalismo - Recensione #film L'ufficiale e la spia Condividi il Tweet

La scheda IMDB:

Error: No API key provided.

Red Sea Diving Resort

Basato su una serie di straordinarie missioni di salvataggio reali, RED SEA DIVING racconta l’incredibile storia di un gruppo di agenti internazionali e di alcuni intrepidi cittadini etiopi che, agli inizi degli anni ’80, utilizzano un resort abbandonato in Sudan come copertura per trasportare migliaia di rifugiati in Israele. Il carismatico Ari Levinson (Chris Evans) e il coraggioso abitante del posto Kabede Bimro (Michael Kenneth Williams) guidano il team sotto copertura che ha completato la missione. Il prestigioso cast include anche Haley Bennett, Alessandro Nivola, Michiel Huisman, Chris Chalk, Greg Kinnear e Ben Kingsley.

La citazione:

Chi salva una vita, salva il mondo intero

Il trailer:

La valutazione in un tweet:

Storia vera. La voglia di raccontarla bene frena la spettacolarizzazione... per fortuna - Recensione #film Condividi il Tweet

La scheda IMDB:

Error: No API key provided.

Salyut 7 – La storia di un’impresa

TRATTO DA UNA STORIA VERA. Russia, 1985: in piena Guerra Fredda. Salyut 7, la stazione spaziale sovietica, è in orbita intorno alla Terra quando smette di rispondere ai segnali mandati dal centro spaziale. Il fallimento della stazione danneggerebbe non solo l’immagine del Paese impegnato nella conquista dello spazio, ma porterebbe anche alla perdita di molte vite e al rischio di una crisi diplomatica che in breve potrebbe portare ad un catastrofico scontro globale. Si decide allora di mandare degli astronauti sulla stazione per capire cosa sia successo e prevenire la catastrofe. Tuttavia, nessuno ha mai attraccato a un oggetto fuori controllo nello spazio: la missione si qualifica come la più complessa della storia della navigazione spaziale mondiale.

Una commovente ed emozionante storia di CORAGGIO e ONORE che vi terrà con il fiato sospeso. SALYUT 7 – LA STORIA DI UN IMPRESA è l’epico tributo alla più grande impresa spaziale del mondo moderno. Una pagina di sacrificio che ha segnato il destino di un Paese e del mondo intero. Girato con una straordinaria tecnica che ha permesso 40’ di girato a gravità zero, SALYUT 7 è l’apogeo del cinema d’ambientazione spaziale.

La citazione:

Come lo romperemo? A martellate?

Il trailer (in lingua originale… godetevela):

La valutazione in un tweet:

Gioiellino russo, l'equivalente retorico di Apollo 13. Gli si perdonanoo alcune forzature - Recensione #film Salyut 7 - La storia di un'impresa Condividi il Tweet

La scheda IMDB:

Error: No API key provided.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.