Verifica il tuo documento Kindle: come superare l’inghippo

Verifica il tuo documento Kindle: come superare l’inghippo

Uno dei comportamenti più strani che mi sono capitati ultimamente è la richiesta di Amazon di confermare la volontà di ricevere un documento spedito al kindle (tramite Calibre o tramite un qualsiasi programma di posta).

Il messaggio è chiaro e l’azione richiesta è molto semplice.

Gentile,

abbiamo ricevuto la richiesta di inviare il seguente documento al tuo account Kindle:

* abcdefghijklmnopqrstv.xyz

Fai clic qui sotto entro 48 ore per verificare la richiesta.

 

Verifica richiesta

Grazie per aver letto con Kindle!

 

Basta schiacciare il pulsante “Verifica richiesta” e tutto procede “come al solito”.

Nella mail sono riportati anche le spiegazioni dello strano fenomeno. Beh, chiamarle spiegazioni denota sicuramente un approccio ottimistico.

Vediamo la prima:

Perché ho ricevuto questa e-mail?

Kindle prende sul serio la sicurezza del tuo account. Per assicurarti di ricevere solo documenti da fonti attendibili, Kindle ha aggiunto un ulteriore livello di protezione al tuo account. Maggiori informazioni.

Purtroppo le maggiori informazioni non spiegano le regole di questo ulteriore livello di protezione e rimandano alla classica pagina di spiegazione dell’uso dell’indirizzo email del vostro lettore. In pratica, nebbia fitta.

man standing on mountain

Confidiamo allora nella seconda spiegazione?

Preferisci saltare il passaggio di verifica la prossima volta?

Modifica il tuo indirizzo e-mail Invia a Kindle ([email protected]) visitando le tue preferenze in Gestisci contenuti e dispositivi. Dopo la modifica, assicurati di avvisare i mittenti approvati per garantire la consegna ininterrotta di documenti e newsletter.

 

Cara Amazon, perché devo cambiare l’indirizzo email del mio dispositivo?

Evitando una facile dietrologia, vediamo come superare l’inghippo partendo dalla semplice constatazione che è una tematica di posta elettronica. Da qualche ricerca svolta, sembra che Amazon faccia scattare questa verifica a fronte di coppie di indirizzi email (sorgente e destinatario) che reputa “deboli” (in base a cosa non si sa).

Sembra quindi che basti modificarne uno per evitare la richiesta di verifica. Potete scegliere se modificare quello del dispositivo, accedendo alla pagina sul portale Amazon, oppure cambiare l’indirizzo sorgente.

Io ho preferito variare l’indirizzo sorgente, quello impostato in Calibre e utilizzato nelle mie “scorciatoie”, senza alterare gli indirizzi dei quattro Kindle familiari.

A voi l’ardua scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.