Recensione in un tweet: The Boys

Recensione in un tweet: The Boys

Descrizione:

The Boys è uno sguardo irriverente a ciò che succede quando i supereroi, che sono popolari come le celebrità, influenti come i politici e venerati come dei, abusano dei loro superpoteri invece di utilizzarli a fin di bene.
Quando i The Boys si lanciano in una missione eroica per svelare la verità riguardo ai “Sette” sostenuti dalla Vought, inizia una lotta tra senza poteri e superpotenti.

Il poster:

La citazione:

Butcher: Che fine ha fatto Sporty Spice?

LM: Non lo so!

Butcher: Infatti. E Posh Spice? Sai che fine ha fatto lei?

LM: Non capisco.

Butcher: Fa vestiti per ragazze anoressiche, ok? Non è proprio un settore in crescita. E Baby Spice? Sapete che fine ha fatto? Niente. Non arriva neanche alla pagina del gossip del Daily Mail. E Scary Spice è nella merda fino al collo, tra denunce e video hard. Ginger Spice invece ha pubblicato tre album: Passion, Schizophonic e Scream If You Want To Go Faster. Da far sanguinare le orecchie. Il punto è che, quando sono separate, valgono meno di zero. Ma se le metti insieme sono le Spice Girls, cazzo.

LM: Perché sai tante cose sulle Spice Girls?

Il trailer:

La valutazione in un tweet:

Dissacrante presa per i fondelli di tutto ciò che riguarda i supereroi. Da vedere! - Recensione #serie The Boys Condividi il Tweet

La scheda IMDB:

Error: No API key provided.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.