Recensione in un tweet: Voci dalla luna (A.Dubus)

Recensione in un tweet: Voci dalla luna (A.Dubus)

Descrizione:

Un padre si innamora della ex moglie di suo figlio. In ventiquattr’ore i complessi rapporti all’interno della famiglia vengono rimessi in gioco, sino a giungere alla conclusione che l’amore della famiglia come insieme può essere superiore al dolore che le parti che la compongono si infliggono reciprocamente.

Le citazioni:

-Il nostro compito non è vivere grandi vite, il nostro compito è capire e portare avanti le vite che abbiamo.
-Via. E non ho bisogno della tua benedizione. Ho già la tua maledizione.
-Alcune persone, aveva detto poi, hanno queste doti e non sono tenute a farci dei soldi. È una cosa che devono fare, perché il rischio è quello di perdersi. Se tu gli levi quella cosa, continueranno a sopravvivere e potrai toccarli e parlare con loro. Ti risponderanno, anche. Ma nessuno sarà più se stesso.
-Non importava l’età. C’era qualcosa in loro che smetteva di crescere dopo i diciannove anni.
-Non mi preoccupo. Non mi interessa. Anche questa è una cosa che viene con l’età.

La valutazione in un tweet:

Acquarello familiare - Recensione #libro Voci dalla luna (A.Dubus) Condividi il Tweet

I dati del libro:

Titolo: Voci dalla luna (A.Dubus)

Autore: Andre Dubus

Editore: Mattioli 1885

Numero di pagine: 135

Anno di pubblicazione: 2011

Traduttore: Nicola Manuppelli

Genere: romanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.