Recensione in un tweet: Le ragazze (E.Cline)

Recensione in un tweet: Le ragazze (E.Cline)

Descrizione:

Evie ha quattordici anni e un disperato bisogno che qualcuno al mondo si accorga di lei. Quando un giorno, al parco, vede un gruppo di ragazze farsi strada tra la gente come squali che tagliano l’acqua, non riesce a distogliere lo sguardo. È incantata dai vestiti alternativi, dalle mani coperte di anelli, dal senso di sicurezza e assoluta libertà che loro trasmettono. È l’inizio di un’ossessione. Evie, solitaria, insicura, sviluppa per loro una sorta di venerazione, in particolare per Suzanne, la più grande, e spasima per sentirsi accettata nel gruppo. Così. quando viene invitata nella comune hippy in cui le ragazze vivono tutte insieme con un carismatico guru, neanche lontanamente riesce a intuire quanto si stia avvicinando al cuore del male. Era l’estate del ’69.

La citazione:

Parevano appena ripescate da un lago.

Fluide e incuranti come squali che tagliano l’acqua.

Ora, da adulta, non mi capacito della quantità di tempo che sprecavo.

Cercò finché non le restò altro che la ricerca stessa.

Un orfanotrofio per bambini arrapati.

Le si avventò sulla schiena, pugnalandola finché Gwen non chiese, educatamente, se oramai poteva morire.

La valutazione in un tweet:

Scritto benissimo ma non mi ha catturato del tutto - Recensione #libro Le ragazze (E.Cline) Condividi il Tweet

I dati del libro:

Titolo: Le ragazze

Autore: Emma Cline

Editore: Einaudi

Numero di pagine: 334

Anno di pubblicazione: 2016

Traduttrice: Martina Testa

Genere: romanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.