Recensione in un tweet: Piccoli suicidi tra amici

Recensione in un tweet: Piccoli suicidi tra amici

Descrizione:

Un bel mattino Onni Rellonen, piccolo imprenditore in crisi, e il colonnello Hermanni Kemppainen, vedovo inconsolabile, decidono di suicidarsi. Il caso vuole che i due uomini scelgano lo stesso granaio per mettere fine ai loro giorni. Importunati dall’incontro fortuito, rinunciano al comune proposito e si mettono a parlare dei motivi che li hanno spinti alla tragica decisione. Pensano allora di fondare un’associazione dove gli aspiranti suicidi potranno conoscersi e discutere dei loro problemi. Pubblicano un annuncio sul giornale. Il successo non si fa attendere, le adesioni sono più di seicento. Dopo un incontro al ristorante, decidono di noleggiare un autobus e di partire insieme. Inizia così un folle viaggio attraverso la Finlandia…

La citazione:

La malinconia è un avversario più spietato dell’Unione Sovietica.

La valutazione in un tweet:

Ride sulla morte e riflette sulla vita - Recensione del #libro Piccoli suicidi tra amici (A.Paasilinna) Condividi il Tweet

Piccoli Suicidi tra AmiciI dati del libro:

Titolo: Piccoli suicidi tra amici

Autore: Arto Paasilinna

Traduttori: Maria Antonietta Iannella, Nicola Rainò

Numero di pagine: 259

Editore: Iperborea

Anno di pubblicazione: 2006

Genere: romanzo

5 Replies to “Recensione in un tweet: Piccoli suicidi tra amici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.