Come inviare un documento personale o una pagina web al Kindle

Come inviare un documento personale o una pagina web al Kindle

Oggi parlerò in modo specifico della famiglia Kindle. Se avete scelto altri lettori, vi andrebbe di segnalarmi come fate a ottenere gli stessi risultati con il vostro dispositivo?

Come vi dicevo in Instapaper, semplificare per leggere con maggior attenzione e Come sopravvivere (senza perdersi) in una tempesta di notizie, usare un ebook reader permette di portarsi appresso (oltre a tanti libri al peso di uno scarso) anche articoli, informazioni e testi organizzati e pronti alla lettura.

A mio parere, la funzione più utile dei Kindle è la possibilità di inviare documenti via email.

mail photo
Photo by Smithsonian Institution

Ogni dispositivo è dotato di un indirizzo dedicato e assegnato in modo esclusivo in fase acquisto, che si può modificare in qualunque momento impostandone uno personalizzato nella pagina Amazon “I miei contenuti e dispositivi”, “Impostazioni”.

Per poter spedire documenti, però, l’indirizzo email sorgente (quello da cui inviate il messaggio) deve essere registrato nell’elenco degli indirizzi di posta approvati.

 

approve photo

Quando inviate un’email al vostro indirizzo Kindle, Amazon estrae gli allegati per spedirli al vostro lettore. Se l’oggetto è “Convert”, prima della spedizione i documenti saranno convertiti. I formati inviabili sono: DOC, DOCX, HTML, RTF, TXT, JPEG, MOBI, AZW, GIF, PNG, BMP, PDF. Un consiglio: evitate di far convertire in automatico un PDF per non incorrere nei mal di pancia descritti nel post Facciamo un po’ di ordine nella giungla dei formati ebook.

Gli allegati non possono superare i 50MB e non possono essere più di venticinque nella stessa mail. Se avete lasciato attivata l’opzione, i documenti vengono archiviati anche nel vostro spazio personale sul cloud Amazon.

Supponiamo che come email abbiate impostato “ArthurDent”. DI fatto, avrete a disposizione due indirizzi. [email protected] viene controllato prima tramite wireless e poi tramite 3G, se supportato dal lettore. Nel secondo caso, Amazon addebita 0,10 euro per ogni MB trasferito. L’indirizzo [email protected], invece, viene controllato solo tramite wireless, ragion per cui è gratuito. A meno che non abbiate necessità specifiche, quindi, vi consiglio di usare sempre il secondo.

Di tanto in tanto, il vostro ebook reader controlla se ha qualcosa da scaricare. Se non ha a disposizione una rete di comunicazione, riprova in seguito. I documenti inviati e non scaricati restano disponibili sul sito Amazon per sessanta giorni.

check photo

In questo modo potete spedirvi i libri acquistati su negozi alternativi ad Amazon senza utilizzare arcaici cavi USB, oppure inviarvi dei documenti per revisione.

Ma la vera chicca è spedirvi pagine web, come questa. Per farlo, potete schiacciare il pulsante “Kindle it” presente in fondo al post. Oppure potete utilizzare un bookmarklet, come quello disponibile su Klip.me. Trascinatelo sulla barra dei preferiti: poi vi basterà premerlo ogni volta che trovate una pagina che volete leggere con calma. Un’ulteriore possibilità molto valida è l’estensione del browser “Push to Kindle” (soluzione preferibile all’adozione dell’estensione nativa creata da Amazon).

Klip.me

Buona lettura a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.