Recensione in un tweet: Il decano (L.Gustafsson)

Recensione in un tweet: Il decano (L.Gustafsson)

Descrizione:

Il dottor Spencer, “un tipo pallido, magro e coi capelli rossi”, professore all’Università del Texas, è precipitosamente fuggito da Austin, svuotando il suo conto in banca, e si è rifugiato sotto falsa identità in una modesta pensione a Sturdy Batte, ultimo avamposto prima della sterile immensità del deserto, di quel vuoto nulla che tanto somiglia alla morte. Che cos’ha da nascondere? E perché non riesce a ricordare come tutto è cominciato? La suspense è immediatamente creata in questo nuovo thriller esistenziale di Gustafsson, in cui ci sono delitti e colpevoli, ma manca il castigo, in accordo con la filosofia del mefistofelico Decano, l’erudito professor Paul Chapman che irretisce Spencer nella sua logica nichilista e nel suo diabolico patto. E sono le conversazioni col Decano, riportate da Spencer nei fogli sparsi ritrovati nel baule della sua auto, a fornire la chiave di lettura dei fatti: la progressiva resa di un uomo normale, professore di filosofia illuminista, innamorato della conturbante allieva Mary Elizabeth, alla banalità del male. Con seducente leggerezza, parla di tutto quel Decano dagli occhi glaciali, reduce decorato della guerra del Vietnam, che gli è costata le gambe e un passato da occultare: il darwinismo e il disegno intelligente, l’impotenza di Dio e i nuovi dèi dell’industria informatica, l’etica del terrorismo e l’inconfessabile piacere di uccidere. Un giallo sui generis intorno alle eterne domande che solleva il male.

La citazione:

“Non è così facile. Raccontare. Non è il mio lavoro. Ma se solo avete pazienza… vi racconterò quel che so. Ma tutto ovviamente non si può raccontare. È chiaro.” “Sì, so. So molte più cose su di lei di quante abbia intenzione di raccontare.”

La valutazione in un tweet:

Narrazione volutamente confusa che sfugge di mano allo scrittore - Recensione del #libro Il decano (L.Gustafsson) Condividi il Tweet

Il decanoI dati del libro:

Titolo: Il decano

Autore: Lars Gustafsson

Editore: Iperborea

Numero di pagine: 211

Anno di pubblicazione: 2007

Genere: romanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.